Thai fight torino senchai

Risultati Thai Fight Torino 27 Maggio 2017

I FIGHTER THAILANDESI REGALANO UNO SPETTACOLO UNICO: PALARUFFINI IN VISIBILIO.

Sabato 27 maggio, di fronte ad un pubblico entusiasta, è andato in scena il Thai Fight: King of muay thai al PalaRuffini di Torino. Un evento che non ha di certo deluso le aspettative dei tanti appassionati arrivati nel capoluogo torinese per assistere alla manifestazione più conosciuta in Thailandia e che ha portato per la prima volta in Italia i più grandi campioni al mondo di questa disciplina.

Per scaldare l’atmosfera al palazzetto in attesa dei big match, sono saliti sul ring tanti talenti italiani che si sono sfidati senza esclusione di colpi. Grande successo per Filippo Solheid, fighter beniamino di casa, che riconquista il ring torinese con un intenso incontro contro Michele Gnocchi, vincendo ai punti, acclamato da tutto il PalaRuffini. Meno fortunati sono stati invece gli altri due atleti piemontesi, Ruben Sciortino e Christian Guiderdone, che non riescono a portare a casa la vittoria. Grandissimo entusiasmo per il match tra Lorenzo “the killer” Domenichini e Vittorio Iermano “il Guerriero Partenopeo”, che vede la vittoria del primo, dopo aver combattuto un incontro dal grande valore tecnico e che ha saputo coinvolgere calorosamente tutto il pubblico presente.

A partire dalle 18,30 è invece andato in scena uno spettacolo unico: l’atmosfera era ormai adrenalinica, il pubblico entusiasta e in evidente fermento per le star assolute della muay thai che hanno fatto capolino match dopo match sul ring del PalaRuffini, seguiti da un’aura quasi divina e leggendaria. Grandissimo successo per il team thailandese che porta a casa la vittoria di quasi tutti i match. Dopo un intenso combattimento tra Anouar Khamlali e Youssef Boughanem, seguiti da Johny Tancray contro il thailandese Saensatharn, è la volta dell’italiano Julian Imeri, che ha combattuto secondo le regole del Kard Chuek. Messo in difficoltà da un duro colpo sferrato dall’avversario Sayiok, Imeri combatte fino all’ultimo dimostrando grandissimo talento e tenacia, nonostante la vittoria sia poi assegnata al fighter thailandese. Un match dall’alto grado di coinvolgimento e partecipazione è stato senz’altro quello tra il giovanissimo francese Brice Delval e il thai Padsanlek. Il francese si impone fin dal principio con calci mirabolanti e colpi sferrati a gran velocità, regalando uno spettacolo di grande valore e adrenalina a tutto il palazzetto. Delval, dopo aver riconfermato il suo talento in rapida ascesa, dimostrato già sul ring di Thai Boxe Mania 2017, è l’unico fighter non thai ad uscire vincitore al Thai Fight Italia.

Il palazzetto era ormai in grande fermento quando hanno fatto capolino sul ring le star indiscusse della serata, Saenchai, leggenda vivente della muay thai e il grandissimo fighter genovese, suo sfidante, Shan Cangelosi. Un match che ha regalato uno spettacolo sopra ogni aspettativa, con grande pathos e senza esclusione di colpi. Saenchai conquista il ring vincendo ai punti, ma Cangelosi ha dimostrato ancora una volta tutto il suo incredibile talento, tenacia e la sua grande tecnica. Grande coinvolgimento da parte del pubblico anche per il match che vede salire sul ring il padrone di casa, il fighter della Thai Boxe Torino, Christian Zahe, acclamato a gran voce da tutti, contro uno dei fighter più forti al mondo del momento, il thailandese PTT. Match difficile per il torinese che ha combattuto con grande coraggio fino all’arrivo di un colpo a sorpresa che lo mette KO. Chiusura in grande stile per il Thai Fight: King of muay thai, con l’incontro di Kard chuek tra il famosissimo Sudsakorn Sor Klinmee e l’italiano Martin Meoni, che vede la vittoria del thailandese, dopo aver combattuto un match di grandissimo valore tecnico e dal grande coinvolgimento, durante il quale il fighter di Pistoia ha dimostrato di essere uno degli italiani più forti.

Si spengono i riflettori e il PalaRuffini si svuota: tra il pubblico si coglie grande soddisfazione, entusiasmo e consapevolezza di avere assistito ad un evento che mai prima d’ora era stato organizzato in Italia.

PRESTIGE PRE CARD

Christian Guiderdone vs Angelo Mirno (-80 kg):  VITTORIA AD ANGELO MIRNO

Vincenzo Lobascio vs Ruben Sciortino (-70 kg): VITTORIA A VINCENZO LOBASCIO

Francesco Laquale vs Enrico Carrara (-75 kg): VITTORIA A ENRICO CARRARA

Vittorio Iermano vs Lorenzo Domenichini (-85 kg): VITTORIA A LORENZO DOMENICHINI – KOT

Filippo Solheid vs Michele Gnocchi (-70 kg): VITTORIA A FILIPPO SOLHEID

THAI FIGHT CARD

Anouar Khamlali vs Youssef Boughanem (-72,5 kg): VITTORIA A YOUSSEF BOUGHANEM

Johny Tancray vs Saensatharn (-70 kg KARD CHUEK): VITTORIA A SAENSATHARN

Julian Imeri vs Saiyok (-72 kg KARD CHUEK): VITTORIA A SAIYOK

Brice Delval vs Padsanlek (-65 kg): VITTORIA A BRICE DELVAL

Christian Zahe vs PTT (-68 kg): VITTORIA A PTT – KO

Martin Meoni vs Sudsakorn Sor Klinmee (-74 kg KARD CHUEK): VITTORIA A SUDSAKORN

Shan Cangelosi vs Saenchai (-65 kg): VITTORIA A SAENCHAI

Related Post
Annunciato il MAIN EVENT di THAI BOXE MANIA 2018
Annunciati i primi 6 combattenti di Thai Boxe Mania 2018
Risultati match Thaiboxemania 2017
I TALENTI LIGURI SUL RING DI THAIBOXEMANIA
Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *